3- Apparecchio per la dimostrazione del moto parabolico dei proiettili


Apparecchio per la dimostrazione del moto parabolico dei proiettili, 1743

non firmati; XVIII secolo

 

 

Per dare una prova immediata della legge galileiana del moto parabolico dei proiettili, lo scienziato olandese Wilhelm ’s Gravesande propone intorno al 1730 questo tipo di apparecchio, che diventa rapidamente uno strumento classico nei Gabinetti di Fisica del Settecento.

La pallina, lasciata cadere dalla sommità, acquista alla fine del binario una velocità orizzontale ed è poi sottoposta alla gravità, che la accelera verticalmente.

La composizione dei due moti dà luogo alla traiettoria parabolica, che viene evidenziata dal passaggio della pallina attraverso cinque anelli fissati lungo il disegno di una parabola. Un dispositivo, ora incompleto, permetteva di liberare meccanicamente la pallina dall’alto.

 

Sofia Talas